Presentato a Firenze il progetto BRANDTour

A Villa Fabbricotti il Kick-Off meeting del nuovo progetto europeo  di cooperazione territoriale. Obiettivo: costruire azioni regionali per nuovi sviluppi nel Turismo

E' partito oggi ufficialmente da Firenze, on il Kick-Off meeting di Villa Fabbricotti, sede di Toscana Promozione Turistica, il progetto BRANDTour che vede la Regione Toscana (capofila) lavorare assieme a 6 partner europei per migliorare la capacità di ciascuno dei partecipanti di sostenere la crescita del settore turistico, attraverso le politiche per la promozione, innovazione e diversificazione dell'offerta turistica.

Inserito nel più ampio programma di cooperazione territoriale "INTERREG EUROPE 2014-2020", il progetto BRANDTour nasce dalla considerazione che sebbene il turismo sia costantemente cresciuto sia in Europa che nel mondo negli ultimi anni, i picchi più alti di crescita si sono registrati in aree extra-UE (Americhe + 8% nel 2014, l'Asia e il Pacifico + 5% nel 2014 ) e che pertanto la quota di turismo dell'UE sul mercato globale è in realtà diminuita.

Inoltre, anche se il turismo è importante per molte autorità locali e regionali, vi è spesso una mancanza di strategie o di efficacia di queste per sostenerne lo sviluppo e il turismo è spesso visto come "qualcosa che accade" piuttosto che come un settore socio-economico dinamico che deve essere attentamente monitorato e stimolato.

Vi è quindi una forte esigenza per le autorità pubbliche responsabili delle politiche per il turismo di non perdere le opportunità offerte dalla crescita globale del mercato, e di far sì che destinazioni mature come quelle europee, con prodotti turistici consolidati indirizzati ai mercati maturi, riescano a diversificare i loro mercati di riferimento in modo da sostenere la crescita. Ciò richiede di pensare e agire all'interno di prospettive e contesti più ampi, con strategie definite dalle autorità pubbliche di concerto con tutti i soggetti interessati.

L'obiettivo del progetto BRANDTour è quello di migliorare la capacità dei partner di sostenere la crescita del settore turistico attraverso le politiche per la promozione, innovazione e diversificazione dell'offerta turistica. Il progetto, pertanto, si propone di aumentare l'efficacia delle politiche dei partner che mirano a massimizzare il potenziale economico del turismo, migliorando le azioni di promozione e commercializzazione dell'offerta turistica e per lo sviluppo e la diversificazione dei prodotti delle piccole e medie imprese del turismo, in modo da soddisfare nuovi settori di mercato e bisogni di gruppi target emergenti, aumentare la quota di mercato della regioni partecipanti al progetto e favorire i flussi in entrata verso le destinazioni europee.

In particolare il progetto si concentrerà sugli strumenti di sostegno già esistenti dei partner siano essi politiche, strategie, piani e strumenti per promuovere e diversificare l'offerta turistica attraverso lo scambio di buone pratiche e di esperienze politiche al fine di:

  • rafforzare la promozione dei prodotti turistici nei mercati emergenti e a lungo raggio per migliorare la visibilità, l'immagine e la presenza sui mercati esteri delle destinazioni turistiche attraverso la valorizzazione delle attrazioni naturali, culturali ed industriali;

  • aumentare la diversificazione dei prodotti e dei servizi turistici esistenti attraverso forme alternative di offerte che sfruttino le zone meno conosciute, le produzioni e l'eccellenza locali e tradizionali, etc generando così un maggiore valore aggiunto e la destagionalizzazione della domanda;

  • migliorare l'aggregazione e la cooperazione delle PMI per innovare l'offerta turistica, sia fra imprese del settore turistico che fra queste e altri settori (ad esempio, agroalimentare, cultura, spa & benessere, moda, artigianato, ecc), nonché incentivare le sinergie tra gli attori pubblici e privati attraverso iniziative comuni (azioni cofinanziate, piani di marketing e campagne condivisi, ecc);

  • migliorare il marketing e la comunicazione delle destinazioni meno conosciute ad esempio attraverso sistemi di qualità e marchi (nei settori dell'accoglienza, gastronomia, patrimonio, prodotti tematici, ecc).


Per far tutto ciò il Progetto
, che avrà un durata di tre anni, avrà a disposizione un buget totale di  1.552.800 euro, di cui 203.100 a carico dei partner del progetto. La quota attribuita alla Regione Toscana è di 380.000 euro, di cui 57.000 coperti dal cofinanziamento nazionale.

I partern del progetto BRANDTour sono:

  1. Regione Toscana(IT) Ente Capofila,
  2. Regione Creta (GR),
  3. Ministero dell'Economia  della Repubblica della Lettonia – Divisione Turismo (LV);
  4. Economic Council East Flanders (BE),
  5. Tourist Board South Limburg (NL),
  6. Agency for Tourism of the Balearic Islands (ES)
  7. Tuscany Tourism Board (Toscana Promozione Turistica) (IT)